Finalmente il robot, dopo un duro lavoro da elettricista-meccanico, è stato adattato per la navigazione autonoma. Per far questo è stato necessario riprogettare la parte meccanica del robot e la distribuzione dell’alimentazione su tutte le schede presenti sullo stesso.

Sono stati aggiunti due piccoli vani della dimensione giusta per mantenere le batterie ed un piccolo interruttore corredato di un led ed un jack di ricarica.

Dalla prima foto si può constatare che il pianale alto è rimasto inalterato

Robot struttura definitiva 1

D’altro canto invece è l’altro lato del pianale, completamente ristrutturato e sistemato in modo tale da permettere di mantenere le batterie nei propri vani.

Robot struttura definitiva 3

Queste pesanti modifiche però hanno permesso di mantenere lo stesso ruotino del robot e creare uno spazio per le batterie di poco maggiore al centimetro e mezzo.

Robot struttura definitiva 2

Durante la prossima settimana verranno caricate le foto dei nuovi componenti durante la creazione e la progettazione.

Copyright © 2008. All Rights Reserved.


Raffaello Bonghi

I'm a System Engineer and I was born in 1986 in Rome, Italy. I've long experience in robotics, both for academic carrier and hobby, let I've gained a significant skill in this field from my experiences in different kind of robotics.

2 Comments

grey · December 14, 2008 at 13:13

Queste pesanti modifiche…. Mica avrai usato lamierino di piombo 🙂

    admin · December 14, 2008 at 13:19

    … ti ricorda qualcosa opitec? 🙂

    Come procede Dobby? Ho visto che hai aggiunto nuove foto.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.